Radiofrequenza nei fibromi uterini

I MIOMI uterini, detti anche fibromi, sono i tumori benigni non cancerosi più frequenti nelle donne in età fertile.

Il 50-70% delle donne avrà dei fibromi almeno una volta nella vita. I fibromi possono crescere in qualsiasi parte dell’utero.

Non tutti i miomi provocano effetti collaterali, alcuni di essi rimangono dormienti per tutta la vita senza causare alcun sintomo. Altri, invece, possono creare molti disagi come: compressione vescicale e rettale, dolore nei rapporti sessuali e difficoltà nell’avere figli, provocare molteplici aborti e alterare la qualità di vita della donna in ambito personale, lavorativo e sessuale.

Il trattamento a radiofrequenze consiste nell’applicazione di calore all’interno del mioma. Si effettua in day hospital e senza anestesia generale (solo sedazione locale), in quanto avviene per via vaginale con controllo ecografico, attraverso un piccolo ago e senza congedo lavorativo, poiché la paziente resta in osservazione per 2-3 ore e viene in seguito dimessa. Nell’arco di 4-6 mesi, il mioma si riassorbe per il 60-80%.

Non tutti i miomi possono essere sottoposti al trattamento a RADIOFREQUENZE, devono essere studiati individualmente per poi selezionare il trattamento migliore possibile.